Menu

Traduzioni redazionali francese, inglese, catalano, spagnolo > italiano

Tiziana Camerani

tiziana@parole-parole.it
+39 333 2308 104

 

 

Catalogna, Ospite d’onore alla Fiera di Bologna 2017

Pubblicato in: Portfolio

La Catalogna con le Baleari è l’Ospite d’onore alla Fiera del Libro per Ragazzi di Bologna 2017. Sono mie, per Discobole SL, le traduzioni dei contenuti relativi alla partecipazione catalana alla Fiera.

Risultati immagini per bologna libro 2017

 

http://www.leggeretutti.net/site/catalogna-e-baleari-ospiti-donore-alla-fiera-del-libro-di-bologna/

La Catalogna e le isole Baleari saranno ospiti d’onore alla prossima Fiera del Libro per Ragazzi di Bologna, che si terrà dal 3 al 6 aprile 2017. Il programma delle iniziative avrà per titolo “Sharing a future: Books in Catalan”, con il logo dell’illustratore Max. A organizzare la partecipazione catalano-baleare alla Fiera di Bologna è l’Institut Ramon Llull (IRL), diretto da Manuel Forcano, e che porterà alla Fiera un grande progetto.

Negli spazi della Fiera, una grande mostra, uno stand che accoglierà laboratori e attività, e presentazioni con autori, illustratori e altri operatori del settore. In città, per il grande pubblico, una mostra all’Archiginnasio, diverse attività nella grande biblioteca Salaborsa, una rassegna teatrale per bambini e ragazzi al Teatro Testoni, una rassegna cinematografica alla Cineteca e due attività all’università di Bologna: un seminario di traduzione e un simposio con specialisti della letteratura per bambini e ragazzi.

Uno degli assi portanti della partecipazione catalano-baleare alla Fiera è costituito dalle due mostre di illustratori, curate da Paula Jarrin, nota libraia specializzata in questo settore e selezionata attraverso un concorso pubblico. La prima esposizione è quella che occupa lo spazio centrale dell’area della Fiera. Jarrin propone i lavori di 42 illustratori, per lo più di età inferiore ai 40 anni. La selezione include artisti che hanno già pubblicato almeno un’opera, originari della Catalogna, delle isole Baleari e di Valencia.

Se lo stand alla Fiera presenterà le più fresche novità nel campo dell’illustrazione in Catalogna e isole Baleari, l’esposizione all’Archiginnasio sarà possibile vedere i lavori dei pionieri dell’illustrazione. Anche l’allestimento di questa mostra è opera di Clara Solà-Morales.

“Una generazione che non legge è una generazione perduta”, afferma Jarrin. Per questo “abbiamo tutti quanti la responsabilità di far crescere in quantità e in qualità i lettori. Dobbiamo sostenere i piccoli e giovani lettori, perché saranno loro i lettori adulti di domani, i creativi, i generatori di idee. In una parola, il futuro. I bambini hanno caratteristiche universali, stesse paure, stesse gioie, la voglia di scoprire il mondo, l’amicizia… dobbiamo stimolare il loro giudizio. Per questo noi parliamo di futuro, ma non dimentichiamo la strada spianata da quelli che hanno camminato prima di noi. La nostra proposta è globale: con l’esposizione nell’area della Fiera vogliamo far scoprire al mondo l’opera dei nostri illustratori e autori di oggi; con l’esposizione all’Archiginnasio, vogliamo anche presentare il lavoro degli illustratori e degli autori di ieri, e tributare così un omaggio a coloro che ci hanno indicato la strada”.

La partecipazione catalano-baleare alla Fiera del Libro di Bologna, organizzata dall’Institut Ramon Llull, dal Ministero della Cultura del Governo catalano, dall’Institut Català de les Empreses Culturals e dall’Institut d’Estudis Baleàrics del Governo delle isole Baleari si avvale anche della collaborazione di: Associació d’Editors en Llengua Catalana, Gremi d’Editors de Catalunya, Gremi d’Editors de les Balears, ADAL, Associació d’Escriptors en Llengua Catalana e Consell Català del Llibre Infantil i Juvenil (ClijCAT), Associació Professional d’Il·lustradors de Catalunya (APIC), Associació d’Escoles d’Il·lustració de Catalunya, Biblioteche del Governo catalano, Biblioteche del Comune di Barcellona, Gremi de Llibreters de Catalunya, Kid’s Cluster.